Il giallo dei 30 milioni spariti, Condannato l’ex direttore generale

Il gup di Palermo Lorenzo Jannelli ha condannato per peculato l’ex direttore generale della Provincia di Palermo Antonino Caruso a 4 anni e 8 mesi di reclusione. L’ex funzionario, nel frattempo licenziato dall’ente, è stato assolto invece dall’accusa di corruzione. Secondo l’accusa , d’accordo con i vertici di una finanziaria lombarda, poi fallita, Caruso avrebbe fatto sparire, attraverso una serie di investimenti, 31 milioni di euro dalle casse della Provincia. I vertici della finanziaria, la Ibs Forex di Como, in un processo separato vennero condannati per bancarotta fraudolenta. Il legale di Caruso, l’avvocato Enrico Sanseverino, ha sostenuto che non vi fosse la prova dell’accordo tra Caruso e i vertici della Finanziaria. Il pm inizialmente aveva chiesto l’archiviazione, ma il gip impose l’imputazione. L’ex direttore ha scelto l’abbreviato; i suoi coimputati, funzionari della finanziaria, che hanno optato per il rito ordinario, sono stati rinviati a giudizio.

Silvio Moncada
Palermo, lì 27 gennaio 2017

Precedente Trasferimento sede del mercato "Guglielmo il Buono" Successivo PARCO CASSARA': LE FOTO DELL'EVENTO SVOLTOSI STAMANI