Ripulito Pagliarelli, Moncada attacca la Rap: “Non garantisce l’ordinario”

“Non riesco a compiacermi dell’intervento straordinario effettuato dalla Rap nel quartiere Pagliarelli. Se c’è stato bisogno dell’intervento straordinario, significa che non viene garantito l’ordinario”. E’ quanto sostiene il presidente della IV Circoscrizione Silvio Moncada. “A fronte di una strada ripulita – dice – ve ne sono altre cento che versano in stato di degrado. Proprio mentre il presidente della Rap Marino e il sindaco Orlando dichiaravano di essere sodd, e il restisfatti dell’intervento effettuato ieri in via Altofonte alta, ricevevo una telefonata da una signora disperata, residente in via Altofonte bassa che, ancora una volta urlava la sua rabbia per la presenza in casa di un ratto, proveniente dalla vicina discarica più volte denunciata ma mai bonificata. Nel comunicato si parlava tanto di attenzione alle periferie, ma a quali periferie si fa riferimento? – attacca Moncada – Villaggio Santa Rosalia, piuttosto che Borgo Molara, Boccadifalco piuttosto che Altarello, Cuba Calatafimi piuttosto che Villa Tasca, da mesi soffrono la sistematica assenza dell’operatore ecologico, la mancanza di diserbo, la massiccia presenza di ingombranti, le campane strapiene con centinaia di sacchetti attorno, la raccolta dei rifiuti a singhiozzo. Ben vengano le pulizie straordinarie, a Pagliarelli come in altri quartieri, ma, scusate se non riesco a gioire. Forse – conclude – ci riuscirò quando lo straordinario diventerà ordinario”.

Silvio Moncada
Palermo lì, 27 novembre 2015

Precedente Fiera di Natale in via Basile a rischio, chiesto sito alternativo Successivo Arcuri alla IV Circoscrizione, disposto sopralluogo in via Cappuccini