Linee Amat tagliate a metà, Moncada: “Disuguaglianze fra i cittadini”

“La riduzione delle linee Amat preoccupa molto e rischia di creare disuguaglianze fra i cittadini”. Così il presidente della IV Circoscrizione Silvio Moncada commenta il taglio della metà dei servizi di trasporto urbano in città.

Il consiglio di amministrazione dell’azienda sta infatti mettendo mano al ridimensionamento delle linee. “Le periferie saranno ancor più isolate – dice – in quanto come succede ogni anno nel periodo estivo, verranno abolite linee che collegano quartieri periferici come Borgo Molara e Baida, impedendo ai cittadini di svolgere le proprie azioni quotidiane come il poter prendere la pensione o semplicemente fare la spesa. Nel frattempo, magari si istituiscono le navette gratuite per le borgate marinare”.

“I cittadini della nostra circoscrizione – conclude Moncada – stanno soffrendo molto il traffico a causa dei lavori del tram, dimostrando compostezza e tolleranza, ma ulteriori penalizzazioni come quelle paventate dall’Amat, rischierebbe di creare delle vere e proprie disuguaglianze sociali con quartieri di serie A quartieri di serie B. Questo sarebbe intollerabile”.

Silvio Moncada
Palermo lì, 25 maggio 2015

Precedente Successivo Parco Cassarà, il 29 scuole in sit-in per la riapertura