Vi aspetto Sabato 28 e Domenica 1 marzo per la prima edizione della “Leopolda Siciliana”. Ci confronteremo sui temi più scottanti della politica siciliana e nazionale. Finalmente tanta buona politica, io ci sarò, spero anche voi!

Partecipare attivamente, il 28 febbraio e il primo marzo prossimi a Palermo, alla “Leopolda siciliana” sarà possibile, semplicemente, registrandosi sul sito www.siciliaduepuntozero.it

La manifestazione si svolgerà presso l’ex Fabbrica Sandron (Via Ferro Luzzi n. 3/5, a Palermo). Già alle 8,30 di sabato 28 febbraio inizieranno le operazioni di accoglienza, mentre l’inizio dei lavori è previsto per le ore 10,00 con termine del programma a tarda sera, dopo la cena.

Invece, domenica 1 marzo i lavori inizieranno alle ore 9,00 per terminare dopo le ore 13,00. I tavoli tematici sono in tutto 40 e si svolgeranno giorno 28 febbraio (dalle ore 15 alle ore 17) e giorno 1 marzo (dalle ore 9 alle ore 11). In programma anche circa 80 interventi dal palco che dureranno, invece, cinque minuti ciascuno (Tre sessioni giorno 28 febbraio: dalle ore 11,30 alle ore 13,00 – dalle ore 14,30 alle ore 15,00 – dalle ore 17,30 alle ore 20,00. Una sessione giorno 1 marzo: dalle ore 11,30 alle ore 13,00).
Al link http://www.siciliaduepuntozero.it/news/ è possibile leggere tutti i comunicati stampa già diffusi, mentre i giornalisti che vorranno accreditarsi potranno farlo a questo link http://www.siciliaduepuntozero.it/accrediti-stampa/
Attraverso il sito è ancora possibile inviare proposte sottoforma di videomessaggi che saranno trasmessi durante la manifestazione. Alle Fabbriche Sandron sarà comunque allestito un punto in cui si potranno registrare videomessaggi che verranno replicati durante i lavori. Saranno allestite zone bar e ristorazione dove si potranno consumare il pranzo e la cena di sabato 28 febbraio. Sul sito web è già possibile prenotare il pasto.
A disposizione per chi avesse bambini al seguito una zona baby parking gratuita dotata anche di “gonfiabili”. Per chi viene da fuori Palermo sono state realizzate apposite convenzioni alberghiere con prezzi riservati ai partecipanti. Sul sito tutte le informazioni su come arrivare e sui parcheggi.L’iniziativa è finanziata con le donazioni online attraverso paypal sul sito www.siciliaduepuntozero.itPer tutte le informazioni richieste sono stati attivati appositi account: per la stampa, [email protected]it; per gli alberghi, [email protected]ozero.it; per le donazioni: [email protected]ero.itIl programma dei tavoli tematici
Si parlerà soprattutto di sanità, stato sociale, economia, agricoltura e pesca, scuola e università, lavoro, funzione pubblica, enti locali, comunicazione, turismo e cultura, sport, energia e ambiente, legalità, funzione pubblica e fisco, energia e ambiente.

Ecco tutti i tavoli tematici di discussione della “Leopolda siciliana”

Giorno 28 febbraio 2015 (ore 15.00-17.00)

Sul tema Sanità:
n° 1 “Rete ospedaliera siciliana, come tagliare i costi e migliorare i servizi”;
n° 2 “Continuità ospedale-territorio”;

Sul tema Stato sociale:
n° 3 “Riforma terzo settore/sociale”;
n° 4 “Occupazione femminile: equilibrio vita e lavoro”;

Sul tema Economia:
n° 5 “Trasporti aerei e ferroviari in Sicilia: l’Europa si allontana?”;
n° 6 “Green economy: da sogno ambientale a progetto di sviluppo, aspetti economici e giuridici”;
n° 7 “Facility services e nuove forme di credito”;

Sul tema Agricoltura e Pesca:
n° 8 “Expo 2015: il Cluster Biomediterraneo”;

Sul tema Scuola e Università:
n° 9 “Ricerca universitaria in Sicilia e in Italia”;
n° 10 “ La buona scuola in Sicilia e il sistema duale: una nuova strada per l’alternanza scuola lavoro”;

Sul tema Lavoro:
n° 11 “ Le Camere di Commercio nel rapporto imprese e istituzioni”;

Sul tema Funzione pubblica:
n° 12 “Ha ancora senso parlare di autonomia speciale?”;
n° 13 “ Senza burocrazia riprende lo sviluppo”;

Sul tema Enti Locali:
n° 14 “Liberi Consorzi di Comuni: abbiamo fatto finta?”;

Sul tema Comunicazione:
n° 15 “La rete: come cambia la comunicazione”;

Sul tema Turismo e Cultura:
n° 16 “Distretti turistici e culturali” ;
n° 17 “ Termalismo e turismo”;
n° 18 “ Economia della cultura e dello spettacolo: il mondo del teatro”;

Sul tema Sport:
n° 19 “Lo sport in Sicilia: modelli organizzativi sostenibili”;

Sul tema Energia e Ambiente:
n° 20 “Pianificazione e gestione delle risorse idriche in Sicilia”.

Giorno 1 marzo 2015 (ore 09.00-11.00)

Sul tema Sanità:
n° 21 “Per non morire di 118”;
n° 22 “Disabilità e cittadinanza”;

Sul tema Stato Sociale:
n° 23 “Le politiche dell’accoglienza”;
n° 24 “Le nuove famiglie (diritti civili)”;

Sul tema Economia:
n° 25 “Autorità portuali in Sicilia e autostrade del mare”;
n° 26 “Innovazione, start-up e smart cities”;

Sul tema Legalità:
n° 27 “L’Europa dei Comuni e legalità”;

Sul tema Agricoltura e pesca:
n° 28 “Dall’agricoltura alla Pesca: filiera di Sicilia”;

Sul tema Scuola e università:
n° 29 “Istruzione, formazione professionale”;
n° 30 “Industria del futuro e trasferimento d’impresa”;
n° 31 “La riforma dei Conservatori”;

Sul tema Lavoro:
n° 32 “Minimo vitale: interesse regionale o nazionale?”

Sul tema Enti locali:
n° 33 “Politiche del Mezzogiorno e aree metropolitane”;
n° 34 “ Enti locali: difficoltà ad amministrare”;

Sul tema Funzione pubblica e fisco:
n° 35 “ Risparmiare per Investire”;
n° 36 “Riforma fiscale e tassazione locale”;

Sul tema Energia e Ambiente:
n° 37 “ Dissesto idrogeologico e protezione civile”;
n° 38 “Paesaggio e patrimonio culturale regionale”;
n° 39 “ Gestione filiera rifiuti: da problema a risorsa”;
n° 40 “ Energie rinnovabili ed efficientamento energetico”.

Silvio Moncada
Palermo lì, 26 febbraio 2015
Precedente Perdita d’acqua sulla Palermo-Sciacca, Moncada: "Contattato settore Ambiente" Successivo Incontro con Amat: A luglio la prima linea del tram, sarà vero?