Comunicato Stampa Referendum PD

Palermo lì, 9 gennaio 2012 – “Apprendo con stupore che il partito democratico ha indetto per il 12 febbraio il referendum sulle alleanze. Nella veste di componente della Commissione Regionale per il congresso, oltre che di componente dell’esecutivo provinciale, intendo smentire categoricamente che tale decisione sia stata presa dagli organismi preposti ad indire tale consultazione. L’arbitraria decisione del Coordinatore della Commissione Regionale per il Congresso non può essere in alcun modo presa in considerazione in quanto la stessa commissione, non ha mai deliberato, con la maggioranza prevista dallo statuto, l’indizione del referendum. Peraltro, nella lettera che lo stesso coordinatore ha inviato a tutti i componenti, me compreso, si comunica che il referendum è stato indetto domenica 4 marzo e non il 12 febbraio come riportato dagli organi di stampa.

E’ paradossale che mentre in città e nel paese i cittadini sono soffocati dalla crisi finanziaria, i giovani non riescono a trovare un lavoro, i pensionati non riescono ad arrivare alla terza settimana e la città viene sommersa da cumuli di rifiuti, si insista su una consultazione che non interessa a nessuno, anzichè fare sintesi con l’individuazione di un candidato unitario del partito democratico a Sindaco di Palermo.

Se si dovesse continuare su questa decisione, convincerò i miei pochi amici intenzionati a farlo, a non andare a votare !”

Silvio Moncada (Consigliere Provinciale Palermo)

Precedente "Sapori e Mestieri della Sicilia" Successivo Live Sicilia 10/01/2012: Moncada: “Data illegittima” Bianco: “Attenti alle infiltrazioni”